Bussate ai sogni. La poesia di Mirella Bentivoglio nella voce della storica dell'arte Daniela Ferrari

Esiste una relazione tra artiste e linguaggio. Lo dimostrano, a partire dagli anni Settanta, le ricerche di autrici come Jenny Holzer e Barbara Kruger, ma non solo.

Ad intrecciare un percorso fitto e straordinario tra arti e poesia, scultura e parola, è Mirella Bentivoglio (Klagenfurt, 1922 – Roma, 2017), protagonista a cavallo tra creazione e critica, dedita alla valorizzazione di un'arte al femminile, a partire dalle sue colleghe fino alle ricerche storico artistiche sulle donne furturiste.

Attorno a lei ha catalizzato le migliori energie della sua generazione, come dimostra "Materializzazione del linguaggio" ai Magazzini del Sale, collettiva curata in occasione della Biennale di Venezia del 1978, prima ricognizione dedicata al tema di genere nell'Italia degli anni Settanta. 

Considerato questo ruolo duplice, di artista e critica, cresce oggi l'interesse verso il suo lavoro, a partire da una serie di mostre, come "Il soggetto imprevisto 1978 – Arte e femminismo in Italia" da FM Centro per l'arte contemporanea a Milano; oppure "Intermedia – Archivio di Nuova Scrittura" al Museion di Bolzano e al Mart di Rovereto; fino alla recente "Oltre la parola – Mirella Bentivoglio dalla collezione Garrera" al MLAC a Roma. Cresce anche l'interesse di gallerie come L'Incisione a Brescia, OsartConceptual a Milano, infine Repetto a Londra, come ha testimoniato lo stand curato da Paolo Cortese ad Artissima nella scorsa edizione (2019) oppure la mostra online recente Deep Roots. 

Ad accompagnarci in questo racconto è Daniela Ferrari, storica dell'arte che ha curato la donazione al Mart di Rovereto, dell'archivio di Mirella Bentivoglio dedicato alla Poesia visiva, più di trecento opere di oltre cento artiste dal 1972, ricerca culminata nella Biennale del 1978.

Qual è il contesto in cui Mirella Bentivoglio ha mosso i primi passi nella sua ricerca verbo-visuale?
Qual è stata la qualità principale della sua ricerca, facendo riferimento ad alcune tra le sue opere più note?
Artiste donne e linguaggio. Qual è stato il contesto in cui la sua attività critica si è concretizzata?

Newsletter

Vorresti l'aggiornamento settimanale sulle mostre in galleria in Italia? Ogni venerdì la Newsletter di Art Around annuncia tutti gli opening e pubblica in esclusiva audio e video del #MAG