Evento

Tobias Zielony – Maskirovka

Lia Rumma, 01.03 - 14.04.2018
Artisti: 
Tobias Zielony

Fino al 15 aprile in mostra anche alla galleria KOW di Berlino, Tobias Zielony punta l'obiettivo sul mondo underground di Kiev, tra rave party e scena queer. Sullo sfondo, il dramma della crisi ucraina, con immagini di soldati e manifestazioni. Il racconto del fotografo tedesco, che ha rappresentato la Germania alla Biennale di Venezia del 2015, si costruisce per frammenti attorno alla grande metafora della maschera, ispirata a una tecnica militare di mascheramento in uso dagli anni Venti per confondere il nemico. Dopo un lungo lavoro d’indagine e di avvicinamento a una realtà ai margini, Zielony ne diventa un insider, una posizione di privilegio che restituisce con freddezza. Nato a Wuppertal nel 1973, dopo una formazione all’Accademia di Lipsia e gli esordi nel foto-giornalismo, si accorge che il suo sguardo ai margini non ha gran valore come notizia. Il suo stile oscuro non è apprezzato da interlocutori che cercano qualcosa di più limpido da un punto di vista narrativo, ma trova il suo compimento nell'arte. Stile crudo e diretto, senza alcun cedimento emotivo nei contenuti, è confezionato con una cura classica nella forma. Il risultato ambiguo è difficile da classificare, tra cronaca e arte, foto-reportage e ritratto, documentario e installazione. In mostra un video in stop motion, una serie di foto e slideshow.